Advertisement

VIDEO – Caos Napoli: clamoroso attacco di De Laurentiis a Sarri e giocatori in diretta TV!

De Laurentiis
De Laurentiis

Davvero incredibile quanto avvenuto pochi minuti fa in diretta TV su Mediaset Premium, come avrete modo di osservare da questo video. Il presidente De Laurentiis è stato intervistato poco dopo la partita di Champions League tra Real Madrid e Napoli, per quella che sembrava essere una classica intervista tranquilla dopo una partita molto sentita dagli azzurri. Del resto, i ragazzi di Sarri hanno tenuto come potevano, ma evidentemente al presidente partenopeo alcune cose non sono andate giù.

Qui di seguito vi rilasciamo uno scorcio dell’intervista di De Laurentiis, in cui c’è stato un attacco durissimo dapprima ai giocatori, fatta eccezione per Insigne, senza dimenticare le continue frecciate a Sarri in riferimento allo scarso impiego di giocatori che sono stati acquistati a gennaio, come nel caso di Pavoletti. Insomma, un De Laurentiis che parte morbido, affermando di voler tenere per sé alcune considerazioni di natura tecnica, per poi affondare un duro colpo al proprio allenatore:

“Ai nostri è mancata la cazzimma napoletana. L’unico che l’ha avuto è stato proprio un napoletano (Insigne, ndr); gli altri non c’erano. Per come si è messa la partita potevamo perdere 5-0, ci è andata di lusso.

Non voglio entrare nel merito delle scelte, preferisco tenerle per me per non creare in confusione. Ma bisognava trovare delle alternative prima e non alla vigilia del match. Ora abbiamo una rosa di 26 calciatori e non corta come ai tempi di Mazzarri. In certe partite bisogna adottare una tattica di gioco diversa. Queste sconfitte sono salutari, ci fanno crescere”.

Vi lasciamo a questo punto al video che ci mostra esattamente come sono andate le cose su Mediaset Premium, con lo scorcio in cui De Laurentiis si è scagliato contro Sarri e buona parte dei calciatori che a suo modo di vedere non hanno dato quello che potevano in occasione della sfida di Champions League contro il Real Madrid.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*