Video – Recalcati vuol cambiare lavoro: i cori nerazzurri insultano i giocatori


L’Inter è ormai un disastro storico e riesce  a perdere la quarta partita di fila. Recalcati la prende male e vorrebbe lanciare le cuffie e cambiare lavoro. A S. Siro stavolta è Iemmello del Sassuolo ad affondare la nave alla deriva interista e i tifosi interisti stessi stavolta iniziano a fischiare uno per uno i propri giocatori e la curva ha addirittura lasciato lo stadio.

L’Inter dopo l’esonero di Pioli è stata guidata da Stefano Vecchi che schiera i suoi con il 4-3-3. Ma non basteranno  Gagliardini, Joao Mario e Brozovic a centrocampo e Icardi, Candreva e Perisic per evitare l’ennesima figuraccia. La contestazione della Nord inizia alla lettura delle formazioni fischiando uno per uno  tutti i giocatori nerazzurri. Poi esce il primo striscione :

“Stagione 2016-17, stendiamo un velo pietoso”. Poi, altri cori: “A lavorare, andate a lavorare”, “Bastardi, non siete degni“, “Venduti” e un coro anche per Pioli. “Vogliamo Stefano Pioli” con uno striscione: “Unico attore interista in mezzo a una squadra di indegni e a una società di comparse”. Poi, partono una raffica di altri messaggi: “Genoa-Inter ve la siete giocata a morra cinese o avevate bisogno di arrotondare a fine mese?“, “Società, buttare per buttare milioni… fate giocare la Primavera, non questi buffoni”, “Zhang, qualcuno ci ha già dimostrato che spendendo milioni e milioni si possono fare pesanti figure di m… Ecco, noi vogliamo vincere, non fare figure di m...”. Allo scoccare del 20′, il finale della contestazione con la Nord che si svuota, viene delimitata da nastri biancorossi e a presidiarla resta uno striscione: “Visto che il nostro sostegno ve lo potete meritare, oggi vi salutiamo e ce ne andiam o a mangiare“.

Ecco il Video:

1 Commento su Video – Recalcati vuol cambiare lavoro: i cori nerazzurri insultano i giocatori

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*