Video – La var fa un altro regalo all’Inter: tuffo di Joao Mario e arriva il rigore


Altro regalo della var all’Inter, dopo Fiorentina e Roma adesso è la Spal che recrimina per un rigore dato dopo la consultazione della var ma a guardare le immagini sembra un volo non da rigore quello di Joao Mario.

Dopo il rigore dato a Icardi s’era lamentato Simeone per un rigore non dato contro l’Inter e anche la Roma con Perotti atterrato in area non è riuscita a far fischiare un rigore contro l’Inter.

Insomma dopo tre giornate gli errori della var son sempre più e ci sono squadre come la Juve che han già avuto due rigori contro e altre che beneficiano di errori.

proprio in questi giorni era arrivata la polemica di Moratti sul rigore non dato a Ronaldo che a suo dire con la var sarebbe arrivato. E a questo punto è davvero probabile dopo tutti questi errori.

Questa var invece di dare certezze crea ancora più sospetti di prima visto che ora l’arbitro può intanto decidere quando usarla e quando no. Inoltre in casi come oggi basta sfiorare l’attaccante e se vola è rigore.

Contro la juve finora è stata usata in ogni caso mentre l’Inter nei casi contri ha visto l’arbitro scegliere di non visionare le immagini con lo stupore di giocatori come Simeone della fiorentina e Perotti della Roma.

A che serve questa var usata così?

Oggi ennesimo episodio che potete giudicare voi guardando le immagini del video:

3 Commenti su Video – La var fa un altro regalo all’Inter: tuffo di Joao Mario e arriva il rigore

  1. LA VAR HA SOLO STABILITO CHE LA CADUTA ERA IN AREA COME RICHIESTO DALL’ARBITRO CHE GIà AVEVA DECISO PER IL FALLO , E AVEVA IL SOLO DUBBIO DELLA POSIZIONE.
    ATTENTI AL LUPO!

  2. Non meravigliatevi. Fa parte del rogetto “resurrexit” dell’ Inter. Se non gli inventano i rigori come pensate possa raggiungere una posizione da coppe? Nel video manca l’ applauso di Icardi per il tuffo degno della Cagnotto. Devono aver trovato un po’ di quattrini per cercar di ripetere il giochetto del 2006. Cosa, altrimenti?

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*