Clamoroso caso Bonucci al Milan: debiti pesantissimi e Berlusconi lo ha già scaricato

bonucci buffon

Si sta creando un vero e proprio caso Bonucci al Milan, visto che oggi 6 ottobre stanno emergendo un paio di questioni che certo non potevamo sottovalutare. Da un lato, infatti, i principali siti dedicati al mondo finanziario in Italia, coadiuvati da un recente report di Libero, hanno fatto sapere che il governo cinese è in procinto di richiedere indietro i 200 milioni che sono stati investiti nella squadra. Buona parte del budget, la scorsa estate, è volato via proprio a causa di Bonucci tra cartellino ed ingaggio lordo.

Fassone aveva gettato acqua sul fuoco, ma la questione è più delicata di quanto si possa immaginare, al punto che Li si è messo subito a caccia di nuovi investitori per assicurare l’estinzione del debito verso il fondo Elliot. La situazione, a quanto pare, passerebbe da critica a drammatica nel caso in cui il Milan non dovesse qualificarsi alla prossima edizione della Champions League. E di certo i risultati ottenuti dalla squadra negli ultimi tempi non stanno aiutando.

Ancora peggio quanto dichiarato da Berlusconi, il quale ha dapprima fatto sapere di non aver capito il mercato condotto dal Milan durante l’ultima sessione estiva, per poi lanciare una bordata non di poco conto nei confronti dello stesso Bonucci. A detta dell’ex presidente dei rossoneri, infatti, quella che è stata una bandiera della Juventus non può diventare capitano della squadra in così poco tempo.

Insomma, siamo solo ad ottobre ed il grande colpo di mercato dell’estate 2017, quello che aveva fatto impazzire i tifosi del Milan al punto da deridere quelli bianconeri, al momento pare aver creato non pochi problemi. Di certo non si può dire che Bonucci non abbia spostato gli equilibri fino a questo momento.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*