Buffon ci spezza il cuore anche su Sky: lacrime pensando ai bambini, giornalista commosso


Davvero incredibili le emozioni che riesce a trasmetterci Buffon nei momenti più difficili della sua carriera, come del resto potrete osservare anche dal video preso da Sky. Ad un certo punto, infatti, il portiere della Juventus e della Nazionale, ieri abbandonata in modo definitivo, ha cercato di condurre un’analisi lucida ed oggettiva nel capire il momento del nostro calcio, ma ad un certo punto le lacrime hanno avuto il predominio su tutti gli altri sentimenti di un grande uomo, prima ancora che un grande giocatore.

In particolare, Buffon ha ricordato la sua grande delusione quando poco prima degli Europei del 1992 il palo colpito da Rizzitelli contro la Russia non ci ha consentito di disputare il torneo che poi venne conquistato a sorpresa dalla Danimarca. In quel caso il Capitano bianconero non pianse, ma ci rimase malissimo e proprio pensando a quell’aneddoto della sua infanzia si è lasciato sopraffare dalle emozioni e dal momento di grande sconforto sportivo.

Insomma, un Buffon affranto soprattutto per il sogno del Mondiale negato ai bambini, al punto da indurre Alessandro Alciato a consolarlo e a mettere in evidenza le sue grandi qualità umane. Un momento che raramente abbiamo vissuto in passato in diretta TV, soprattutto su Sky con altri calciatori. Del resto, vedere Buffon commosso e non in grado di essere poi così lucido fa male al cuore. Indipendentemente dall’essere juventini o meno.

Infine, Buffon ha commosso tutti parlando anche del mondo in cui interisti, milanisti, juventini, romanisti e napoletani abbiano fatto cerchio per sostenere questa Italia fino all’ultimo minuto. Insomma, un video quello preso da Sky che fa davvero male, ma che allo stesso tempo non potrete perdere per nessun motivo al mondo perché ci dicono lo spessore di Buffon uomo, prima ancora che come giocatore, senza dimenticare la citazione dei bambini davvero struggente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*