Buffon da pelle d’oca: ovazione dei sampdoriani, Ilaria D’Amico commossa su Sky


Davvero bellissimo quanto avvenuto ieri poco prima della partita tra Sampdoria e Juventus, come potrete osservare anche dal video che abbiamo preso direttamente da Sky in queste ore. Nonostante non dovesse scendere in campo, infatti, Buffon si è regolarmente riscaldato, anche per far sentire la sua vicinanza alla squadra in un momento della stagione non così brillante, ma ad un certo punto è avvenuto qualcosa davvero di inaspettato e che probabilmente ricorderemo a lungo nei prossimi anni. 

Di cosa stiamo parlando? Buffon è stato al centro di una vera e propria standing ovation, ma al contrario di quello che si può immaginare non da parte dei tifosi della Juventus. Secondo quanto riportato dai giornalisti Sky presenti sul campo a Marassi, infatti, il tributo al Capitano bianconero e all’ormai ex leader della Nazionale è giunto addirittura dai sostenitori della Sampdoria. Il motivo? Evidentemente le sue lacrime dopo l’eliminazione dell’Italia giunta per mano della Svezia ha fatto scattare qualcosa a tutti, che certo non sono rimasti indifferenti dopo le sue parole.

Una scena rarissima in Italia, con la cultura del nostro Paese che porta troppo spesso ad “odiare” sportivamente l’avversario di turno, anche quando si tratta di una leggenda vivente come Buffon. Quanto avvenuto ieri contro la Sampdoria rappresenta indubbiamente uno spot per il calcio italiano, giunto tra le altre cose dopo una settimana assai complicata. Da sottolineare anche quanto avvenuto negli studi Sky dopo l’episodio di oggi.

Da un lato Ilaria D’Amico correttamente ha cercato di non sottolineare l’episodio, per non far trasparire alcun tipo di favoritismo, ma ad un certo punto è stato Paolo Condò a dare il giusto risalto a quanto avvenuto prima della partita tra Sampdoria e Juventus. Ecco dunque il video preso da Sky, durante il quale potremo notare la conduttrice visibilmente emozionata dopo che si è parlato in un certo modo di Gianluigi Buffon.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*