De Sciglio coi piedi da fabbro? Fantastico lancio di 60 metri, boato Stadium ai suoi piedi

de sciglio

In questi mesi si è parlato probabilmente troppo poco del contributo che un ragazzo come De Sciglio ha saputo dare alla causa, ma come si potrà osservare anche dal video che abbiamo selezionato per voi questa mattina, probabilmente qualcuno dovrebbe iniziare a fare un passo indietro. Sia tra i tifosi della Juventus, sia soprattutto tra coloro che in estate si sono sbilanciati prima del tempo su questo colpo di mercato, parlando di un vero e proprio “pacco” riservato dal Milan ai bianconeri.

E invece i fatti stanno dando ragione ad Allegri, nonostante un De Sciglio che ha avuto bisogno di parecchio tempo per entrare in alcuni meccanismi. Molto spesso negli anni al Milan gli veniva imputato di non disporre di una grossa tecnica individuale, ma il clamoroso lancio di 60 metri per Dybala, di sinistro, nel recupero di Serie A contro l’Atalanta ha creato i presupposti giusto per il gol del 2-0 siglato da Matuidi.

Al dì là della giocate in sé, che resta comunque più che apprezzabile, è necessario mettere in evidenza il fatto che questo ragazzo si stia gradualmente imponendo anche alla Juventus, mostrando una notevole forza d’animo dopo l’avvio shock contro Lukaku nella Supercoppa Italiana, quando da un suo errore venne fuori il gol di Murgia che decise in pieno recupero quella sfida. A lui va il nostro applauso, auspicando che la parte finale di stagione ci possa regalare effettivamente un giocatore importante in grado di allungare le rotazioni di Allegri.

Insomma, giunti a questo non possiamo far altro che mostrarvi il video riguardante la grandissima apertura da parte di De Sciglio, che dopo il gran tiro al Camp Nou ad inizio stagione ci ha dato un altro segnale importante sotto questo punto di vista, mettendo al contempo a tacere le voci da parte di chi ha etichettato come flop un acquisto che ha richiesto un investimento di poco superiore ai 10 milioni di euro durante la scorsa sezione di calcio mercato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*