Douglas Costa devastante, Allegri sfotte Pjanic in diretta TV su Mediaset Premium

Allegri
Allegri

Una prestazione fantastica quella che ci ha regalato Douglas Costa una volta sceso in campo nei minuti finali del primo tempo, in occasione del posticipo di Serie A tra Juventus e Sampdoria, ma come si potrà osservare dal video estratto per voi da Mediaset Premium, tutto ruota attorno alla sostituzione di Pjanic. Il centrocampista bosniaco è uscito dal campo dopo circa 40 minuti per un problema fisico che dovrà essere valutato nel corso dei prossimi giorni, ma è chiaro che l’episodio sia stato incredibilmente fortunato per Allegri che ha pescato dalla partita il brasiliano.

Proprio su questo punto ha ironizzato dopo il fischio finale lo stesso allenatore della Juventus, il quale ha dovuto fare di necessità virtù pescando tra le riserve colui che ha sfornato la bellezza di tre assist decisivi, aprendo in due la partita. Un dettaglio da non trascurare, sul quale il tecnico ha ironizzato come si potrà percepire dal video che sta facendo il giro del web proprio in queste ore. Probabilmente è questo uno dei punti di forza di Allegri.

In attesa di capire quanto tempo dovrà star fuori Pjanic, dunque, i tifosi della Juventus possono godersi un Douglas Costa fantastico, nonostante sia arrivato in estate tra la perplessità di parte degli addetti ai lavori per l’investimento fatto, ma soprattutto l’ottimo clima che si è venuto a creare all’interno dello spogliatoio. Al netto delle feroci polemiche che ci sono state dopo la partita di Champions League contro il Real Madrid.

Vi lasciamo a questo punto al video con cui possiamo assistere a cosa sia avvenuto in diretta TV su Mediaset Premium dopo il posticipo di Serie A tra Juventus e Sampdoria quando è stato intervistato Allegri, con una presa in giro nei confronti di Pjanic che sta facendo rapidamente il giro del web considerando quello che ha combinato Douglas Costa una volta entrato in campo.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*