Dal sogno goleada alla clamorosa sconfitta: Inter zimbello del web, Recalcati impazzisce

Recalcati
Recalcati

Da non credere quanto avvenuto questa sera a San Siro, con l’Inter che per una settimana ha immaginato la goleada contro il Sassuolo al fine di mettere più pressione alla Lazio impegnata a Crotone, ma come potrete notare dal video preso da Premium le cose non sono andate esattamente come speravano i sostenitori nerazzurri. L’Inter, infatti, questa sera rischia di dire definitivamente addio al sogno Champions League, considerando la clamorosa sconfitta rimediata a San Siro al cospetto dei ragazzi di Iachini.

Una notte da incubo per tutti coloro che amano questi colori, condita dai gol di Politano e Berardi, prima della tardiva reazione giunta con il gol di Rafinha a pochi minuti dalla fine. Considerando queste premesse, potete facilmente capire quale sia stata la reazione di Recalcati in diretta TV su Mediaset Premium. Il telecronista interista, pur senza dichiararlo in modo esplicito, forse in prima persona credeva che contro il Sassuolo sarebbe stata una passeggiata di salute.

Purtroppo per lui tutti hanno sottovalutato l’impegno e così la squadra allenata da Spalletti potrebbe seriamente andare incontro all’ennesimo fallimento delle ultime stagioni. Da notare che, in una stagione tremendamente complicata per il Sassuolo, la compagine neroverde sia stata in grado di battere i nerazzurri addirittura all’andata e al ritorno. Insomma, una doppia umiliazione che sa di beffa e che ora costringerà tutti coloro che sostengono questa squadra a sperare nel miracolo del Crotone.

Noi, nel frattempo, non possiamo non farci quattro risate con il video che ci farà rivivere i momenti più importanti della sfida tra Inter e Sassuolo con il commento di Recalcati, preso direttamente da Mediaset Premium. Questa volta per tutti i sostenitori nerazzurri non c’è nemmeno la possibilità di fare appello ai mancati cartellini rossi degli avversari, o a qualche decisione arbitrale controversa come avvenuto due settimane fa contro la Juventus.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*