Clamoroso, Ravanelli accusato: “All’Ajaccio ci dava strane sostanze…”


FBL-FRA-LIGUE1-AJACCIO-VALENCIENNESA una settimana dall’esonero dalla guida tecnica dell’Ajaccio (leggi qui per saperne di più), Fabrizio Ravanelli deve fare i conti con un durissimo attacco che gli viene scagliato da un suo ex giocatore, Cédric Hengbart. Il difensore, senza mezze misure, ha dichiarato a Canal + che l’ex attaccante della Juventus avrebbe tentato di far assumere sostanze “strane” ai componenti della prima squadra.

“A 33 anni non me la sono sentita“, spiega Hengbart, “Ravanelli, appena arrivato ci ha subito chiesto di assumere strane sostanze. Ci consigliava anche la creatina. Abbiamo rifiutato in pochi e per questo sono stato messo fuori rosa. Ho una carriera dignitosa alle spalle. Anche se non si tratta di sostanze dopanti per me è uguale se si assumono certi prodotti per migliorare le prestazioni”. La replica di Ravanelli, tramite Le Parisien, non si è fatta attendere: “Si trattava di semplici integratori, li avrebbe potuti prendere anche una nonna. Sono prodotti che si trovano anche al supermercato. Se Hengbart fosse stato un gran giocatore, di certo non l’avrei messo fuori rosa”.