Comunicato della Questura di Torino sugli incidenti nel settore ospiti dello Stadium


Aspettando le sentenze del Giudice sportivo che arriveranno nel tardo pomeriggio  sui cori della curva sud juventina, oggi è stata una giornata movimentata a Torino, dove la Questura sta svolgendo delle indagini sui danneggiamenti del settore ospiti dello Juventus Stadium. Atti spregevoli, compiuti dai tifosi napoletani a fine partita, che hanno rovinato una giornata di sport.

Atti che non sono passati inosservati, tanto che nel pomeriggio è già stato compiuto un arresto e sono state fatte tre denunce.

Questo il comunicato della Questura di Torino:

Nell’ambito dei servizi di prevenzione e repressione diretti a contenere il fenomeno della violenza negli stadi, la Polizia di Stato, durante l’incontro di calcio Juventus – Napoli ha eseguito un arresto e ha denunciato tre persone. In particolare un tifoso napoletano, grazie anche al servizio di videosorveglianza dello stadio, è stato sorpreso dal personale della Digos mentre lanciava dal settore ospiti al settore nord una bomba carta. Altri due tifosi napoletani sono stati identificati e denunciati per aver lanciato delle monetine all’indirizzo dei tifosi avversari. Infine, un tifoso iuventino è stato denunciato per aver fatto uso di dispositivi luminosi (puntatori laser) in maniera illegittima, puntandoli verso i calciatori e il campo di gioco. Sono in corso attive indagini per individuare gli autori dei danneggiamenti registrati nel corso della partita all’interno dell’impianto, nel settore ospiti“.

Lo sport è un’altra cosa e la speranza di tutti gli appassionati di calcio è che la Giustizia faccia il suo corso e queste persone vengano allontanate dai campi di gioco, luoghi che dovrebbero essere adatti non solo ai tifosi più caldi, ma anche a bambini e famiglie.