Sotto a chi tocca! Bologna-Juventus


Nuovo appuntamento con “Sotto a chi tocca!”, in occasione dell’anticipo di venerdì sera fra Bologna e Juventus allo stadio Renato Dall’Ara.

PRECEDENTI- I precedenti ufficiali giocati in Emilia sono in totale 67, con 18 vittorie rossoblu, 22 pareggi e 27 affermazioni della Juventus. Nella scorsa stagione, la Juventus è uscita vincitrice per 2-0 da Bologna grazie al tandem VucinicMarchisio in una partita fondamentale per la vittoria dello scudetto. L’ultima vittoria rossoblu risale al 1998, quando il Bologna si impose con il risultato di 3-0 in virtù delle segnature di Paramatti, Signori e Fontolan, veramente altri tempi. Juventus in vantaggio anche nel computo dei gol segnati (89 contro 73).

L’arbitro della partita sarà il signor Paolo Silvio Mazzoleni della sezione di Bergamo, che in questa stagione ha già diretto la squadra di Antonio Conte nel derby di Torino, vinto dai bianconeri grazie alla rete di Paul Pogba. I precedenti della Juventus con Mazzoleni sono in totale 14, con un bilancio decisamente positivo che riporta 9 vittorie, 4 pareggi e una sola sconfitta.

SITUAZIONE JUVENTUS- La Juventus è partita giovedì pomeriggio dalla stazione di Torino Lingotto e ha raggiunto Bologna a bordo di un treno FrecciaRossa. Sono partiti con la squadra anche Asamoah, reduce dalla squalifica scontata contro l’Udinese, e Mauricio Isla, pienamente recuperato dall’infortunio che lo ha tenuto fuori nelle scorse settimane. E’ rimasto invece a Torino Andrea Pirlo che ne avrà per almeno quaranta giorni; al suo posto davanti alla difesa dovrebbe partire Pogba, anche se Vidal ha dimostrato di saper ricoprire anche quel ruolo. L’allenatore bianconero sembra essere intenzionato a fare un ampio turnover e ci sarà spazio dall’inizio per Padoin, Peluso, Ogbonna e soprattutto per Vucinic e Quagliarella, apparsi in buone condizioni negli sprazzi di partita che gli sono stati recentemente concessi.

SITUAZIONE BOLOGNA- In casa Bologna, la squadra soffre un momento di difficoltà, non vince dal 30 ottobre e da quel giorno ha collezionato 3 pareggi e 2 sconfitte, tra cui quella di martedì sera contro il Siena, che ha estromesso i felsinei dalla Coppa Italia. Pioli dovrà rinunciare a Moscardelli (affaticamento muscolare) ma recupera una pedina fondamentale come Diamanti che ritrova il suo posto alle spalle di Cristaldo (o Bianchi) al fianco di Panagiotis Kone. In difesa Sorensen è squalificato, al suo posto giocherà Mantovani assieme ai titolarissimi Antonsson e Natali. Cerniera di centrocampo formata da Khrin e Perez, con Morleo e Garics che agiranno sulle fasce.

ATTENZIONE A…– Attenzione al…Galatasaray. Sembra strano ma l’ostacolo più grande da superare per la squadra di Antonio Conte sarà togliersi dalla testa per 95 minuti la fondamentale sfida di martedì sera ad Istanbul; di certo Conte e il suo staff avranno lavorato anche su questo aspetto in settimana, perché l’unico modo per arrivare a fare una stagione vincente è quella di pensare sempre partita dopo partita e la Juve ha già dimostrato in passato di saperlo fare. Sotto l’aspetto tattico, la Juventus si troverà  di fronte una squadra abbastanza chiusa, che farà molta densità in mezzo al campo; l’assenza di Pirlo peserà sicuramente sul gioco della Juventus e sarà Mirko Vucinic a dover illuminare le giocate offensive bianconere, magari sfruttando gli inserimenti di Marchisio che in questo mese dovrà dimostrare a Conte di aver recuperato la brillantezza delle ultime due stagioni. Tuttavia, il pericolo numero uno della formazione emiliana porta sulle spalle il 23: Alessandro Diamanti, a lungo seguito da Marotta in estate, avrà il compito di far venire non pochi grattacapi alla difesa juventina, in un particolare derby toscano fra lui (di Prato), Barzagli (cresciuto a Scandicci, in provincia di Firenze) e Chiellini (di Livorno). Attenzione quindi alle ripartenze sue e di Kone, già letale contro l’Inter.

QUOTE SNAI

VITTORIA BOLOGNA (1) –  7,50

PAREGGIO (X) –   4,00

VITTORIA JUVENTUS (2) – 1,45