Sotto a chi tocca! Atalanta-Juventus


Torna l’appuntamento settimanale con “Sotto a chi tocca!”. Questa volta è il turno di Atalanta-Juventus che chiuderà il 2013 della Juventus.

PRECEDENTI- Allo stadio “Atleti Azzurri d’Italia”, Atalanta e Juventus si sono incontrate 51 volte in Serie A e il bilancio è nettamente a favore della squadra bianconera, con 23 vittorie contro le sole 7 dell’Atalanta e ben 21 pareggi. L’ultima vittoria atalantina risale alla stagione 2000/2001, quando gli orobici si imposero con il risultato di 2-1. Basta invece tornare allo scorso maggio per trovare una vittoria della Juventus, arrivata con la Juventus già campione d’Italia, che vinse 1-0 con la rete di Matri, l’ultima in maglia bianconera per l’attaccante di Sant’Angelo Lodigiano.

SITUAZIONE JUVENTUS- La squadra di Antonio Conte sta vivendo un momento di gran forma, viene da otto vittorie consecutive senza subire gol e vuole ottenere la nona per tenere a distanza la Roma in vista dello scontro diretto in programma nella prossima giornata di campionato. Conte deve far fronte all’assenza di Pirlo e all’incertezza sulle condizioni di Mirko Vucinic, che in settimana si è aggiudicato per il settimo anno consecutivo il premio di miglior giocatore montenegrino. Rispetto alla partita di mercoledì contro l’Avellino, le uniche conferme saranno quelle di Marchisio, spostato sul centro-sinistra, e di Asamoah che si riprenderà la fascia sinistra. Conte si affiderà ai titolarissimi, compreso Vidal, che scenderà in campo nonostante la diffida.

SITUAZIONE ATALANTA- I bergamaschi sono reduci dal pareggio raggiunto all’ultimo istante in casa del Genoa e non vincono da più di un mese (2-1 in casa contro il Bologna), ma recentemente sono riusciti a bloccare in casa la Roma sul risultato di 1-1. Colantuono dovrà fare a meno del lungodegente Bellini e di Lucchini, fermato da una microfrattura all’avampiede. Tornano invece a disposizione Livaja, Yepes e Raimondi che partiranno dalla panchina; la Juventus si troverà ad affrontare l’abituale 4-4-1-1 di Colantuono, con Consigli fra i pali, Scaloni, Stendardo, Canini e Brivio a formare il reparto difensivo, Cigarini e Kone in mezzo al campo con Bonaventura e Kone sulle ali e Maxi Moralez a supporto dell’unica punta Denis.

ATTENZIONE A…- Gli occhi della difesa juventina saranno puntati soprattutto su Denis, capocannoniere della squadra con 6 gol segnati, ma anche sul “Frasquito” Maxi Moralez che svarierà su tutto il fronte d’attacco. La Juventus dovrà fare la solita partita attenta, senza rischiare di subire contropiedi, dove Bonaventura e lo stesso Moralez possono essere letali, e dovrà inoltre riuscire ad esprimere la mole di gioco espressa contro Sassuolo e Bologna per mettere alle corde l’Atalanta, che con tutta probabilità lascerà fare la partita alla Juve e si accontenterebbe anche di un pareggio.

QUOTE SNAI

Vittoria ATALANTA – 8,00

Pareggio – 3,85

Vittoria JUVENTUS – 1,45