Furia Buffon, lascia il campo indignato dagli errori arbitrali


Ieri la Juventus ha perso la partita e la possibilità di qualificarsi per la semifinale di Coppa Italia. Il portiere della Juventus, Gianluigi Buffon, seduto in panchina, è parso più nervoso del solito. Ha lasciato il campo qualche minuto prima del fischio finale dell’arbitro di Terni, Paolo Tagliavento, per protesta contro alcuni atteggiamenti arbitrali, tipo una rimessa laterale che all’ultimo minuto è stata invertita, ma soprattutto il giallo a Benatia che doveva essere rosso, quella palla di Isla valutata incredibilmente “out” dal guardalinee che avrebbe dato il goal a Peluso.

 

Qust’ultimo, in effetti, avrebbe cambiato la partita, ma anche altri fischi e comportamenti di Tagliavento hanno irritato la Juve. Conte, solitamente molto tranquillo, si è addirittura diretto negli spogliatoi prima del fischio finale in polemica con le decisioni del direttore di gara: l’uno a zero della Roma siglato da Gervinho ha condannato i bianconeri.