Sotto a chi tocca! Juventus-Chievo Verona


Torna l’appuntamento settimanale con la rubrica “Sotto a chi tocca!” curata dalla redazione di JuveMagazine. Oggi è il turno di Juventus-Chievo, in scena alle ore 15 allo Juventus Stadium.

PRECEDENTI– Sono dieci i precedenti fra Juve e Chievo a Torino in Serie A, con un bilancio decisamente a favore della Juventus con 7 vittorie bianconere, 3 pareggi e nessuna vittoria clivense. L’ultima volta che il Chievo è riuscito a strappare un punto in casa della Juventus risale alla stagione 2010/2011, in cui ai gol di Del Piero e Matri risposero Sardo e Uribe, fissando così il risultato sul 2-2. L’ultimo Juventus-Chievo giocato allo Stadium ha invece visto imporsi la Juventus per 2-0, grazie alla doppietta di Quagliarella e a un Sorrentino sugli scudi, che ha evitato un risultato ben peggiore ai suoi.

SITUAZIONE CHIEVO– Sarà un Chievo in netta crisi quello che si presenterà allo Juventus Stadium; l’ultima vittoria per i clivensi risale al 6 dicembre scorso (0-1 in casa del Sassuolo) e nelle successive otto partite ha raccolto la miseria di 4 punti. Non deve però bastare questo alla Juventus per stare tranquilla perchè due di quei quattro pareggi sono arrivati contro Napoli e Inter. Per questa partita Corini dovrà fare a meno dello squalificato Cesar e degli indisponibili Dainelli (problema muscolare) e Rigoni (influenza) e schiererà Puggioni in porta e una linea difensiva a 5: Sardo e Dramè sulle fasce, Bernardini, Frey e Canini centrali. Il terzetto di centrocampisti sarà formato da Hetemaj, Bentivoglio e uno fra Guarente e Radovanovic, mentre in attacco Thereau sarà affiancato da Stoian, anche se Pellissier e Paloschi scalpitano.

SITUAZIONE JUVENTUS– I bianconeri vorranno a tutti i costi riprendersi dal brutto pareggio all’ultimo minuto subito contro l’Hellas ma Conte deve fare a meno di due pedine fondamentali nello scacchiere bianconero; infatti Barzagli e Chiellini non sono stati convocati e al loro posto ci saranno Ogbonna e Caceres ad affiancare il solito Bonucci. Qualche novità anche a centrocampo, dove Marchisio torna titolare al posto di Pogba, apparso poco concentrato nelle ultime uscite. Anche davanti ci saranno dei cambiamenti, dove l’unico sicuro del posto sembra Carlitos Tevez; Osvaldo si è allenato poco per l’influenza che lo ha colpito in settimana, Vucinic non sarà a disposizione per circa 3-4 settimane per una distorsione al ginocchio e Llorente non è al massimo della condizione, dopo aver giocato praticamente sempre da metà ottobre in avanti. Spazio quindi a Giovinco dal primo minuto, che in campionato non segna dal 6 ottobre dell’anno scorso, nella sfida con il Milan allo Juventus Stadium. Per il resto formazione confermata, con Buffon in porta, Lichtsteiner e Asamoah sulle ali e Vidal e Pirlo a completare il centrocampo con Marchisio.

ATTENZIONE A…– Partita sulla carta facile per i bianconeri che, seppur con molte assenze, propongono una formazione ben più qualitativa rispetto a quella del Chievo. Ma le insidie ci sono in ogni partita di Serie A ed ecco che se la Juventus non riuscirà ad imporre il suo gioco e a “spaventare” il Chievo nella prima parte del match, l’avversario potrebbe prendere coraggio e presentarsi con pericolosità dalle parti di Buffon, anche se attualmente hanno il peggior attacco della Serie A (assieme al Catania) con solo 16 gol segnati in 23 partite (i soli Vidal e Tevez, oggi in campo, ne hanno segnati 25 in questo campionato). Le uniche preoccupazioni di Antonio Conte sono rivolte al terzetto difensivo inedito che è stato costretto a schierare e dal fatto che la Juve prende gol da 6 partite consecutive, cosa che nella gestione Conte non era mai successa. Arbitrerà Paolo Valeri della sezione arbitrale di Roma.

QUOTE SNAI

Vittoria Juventus    1,15

Pareggio                      7

Vittoria Chievo         18