Conte resta senza voce: Il suo vice Angelo Alessio esterna la sua gioia per l’eliminazione della Fiorentina


La Juventus sbanca Firenze con una grandissima prestazione e  un meraviglioso gol di Pirlo su punizione. La partita era attesissima e il clima era rovente, si trattava del terzo scontro in pochi giorni e in palio c’era la qualificazione di Europa League. Lo stesso allenatore Juventino si è ritrovato a fine partita con la febbre e senza voce tanto che le dichiarazioni postpartita sono state affidate al suo vice Angelo Alessio.

Ecco le sue parole a sky:

“Non snobbiamo nessuno degli obiettivi, daremo il massimo fino alla fine, volevo questa vittoria e la dedichiamo all’ambiente juventino. Abbiamo sofferto nei primi minuti poi siamo usciti e grazie alla punizione abbiamo fatto il resto. Quarti di finale? Qualsiasi squadra a questo punto va bene, non c’è una preferenza, abbiamo eliminato la Fiorentina, ora affronteremo a viso aperto anche le altre”.

Ecco le sue parole ai microfoni di Mediaset Premium:

«Conte è rimasto senza voce, eccomi qui per spiegare la partita. La chiave della partita? Il gol ha sbloccato tutto, ma la squadra si è comportata benissimo dall’inizio alla fine. L’espulsione di Rodriguez ha agevolato il nostro lavoro, abbiamo sbagliato diversi gol ma siamo contenti della prestazione e per aver raggiunto la qualificazione ai quarti di finale. E’ stata una partita caricata tantissimo, la Fiorentina è partita subito all’assalto, noi abbiamo cercato di costruire un paio di occasioni.

Alessio prosegue:

«Nella ripresa si è vista una sola squadra in campo, denotando una grande condizione fisica. Stiamo giocando ogni tre giorni, dunque il turnover va utilizzato bene e con parsimonia, noi cercheremo di dare il massimo fino alla fine. Andiamo dritti per la nostra strada, siamo consci di quanto possa dare questo gruppo. Pirlo? Ci ha abituati a tante soluzioni, è andata benissimo: siamo contenti dell’ennesima grande prodezza, penso sia il numero uno nei calci di punizione».