Allegri chiama un milanista per completare la difesa


Ieri in casa Juventus è stato il gran giorno dell’annuncio ufficiale di Patrick Evra, tassello individuato per agevolare – grazie alla sua esperienza ad alto livello nel ruolo – la transizione tattica, che sarebbe stata varata anche in caso di permanenza di Conte, dal 3-5-2 dei tre Scudetti ad una difesa a 4 più ‘europea’.

Adesso Marotta & Co si dedicheranno a sistemare il pacchetto centrale (Nastasic e Musfati i nomi in cima alla lista, vista la difficoltà di chiudere con la Fiorentina per Savic), ma il ‘restyling’ della retroguardia potrebbe non finire qui. Secondo quanto svela ‘Tuttosport’, infatti, la posizione di Lichtsteiner – appetito sempre dai top club di Ligue1 e Bundesliga – è tuttora in bilico, per non parlare di Isla apertamente in lista cessioni.

Qualora dunque la fascia destra bianconera rimanga sguarnita per una o addirittura due cessioni (fare cassa è sempre di moda, Vidal o non Vidal), ecco la soluzione Ignazio Abate, che ha dalla sua tutte le caratteristiche del caso: perfetto per la difesa a 4, ‘uomo’ di Allegri per eccellenza, col contratto al Milanin scadenza nel 2015 e dunque non costosissimo, leggi del mercato alla mano.

Da ambienti milanesi trapela che la pista è molto concreta e l’effetto domino potrebbe partire già con la cessione di Isla. Unico ‘problema’ sarebbe la ritrosia di Galliani ad andare a rinforzare proprio la Juventus, ma con Mino Raiola in cabina di regia si superano tutte le difficoltà.