Mandzukic si sentiva disperato: ecco chi ringrazia per la sua rinascita (Video)


Mario Mandzukic  ha parlato a Sportske Novosti e ha spiazzato un pò tutti. Si perchè anche l’uomo d’acciaio racconta di essersi sentito disperato, senza via d’uscita quando a inizio campionato non riusciva a esprimersi ed era già stato catalogato come calciatore finito, come il bidone del calcio mercato estativo. Poi è arrivata la rinascita a suon di sportellate e super Mario non ha dubbi e vuole ringraziare il Mister Allegri che gli ha dato sempre quella fiducia necessaria a un giocatore per dare il meglio.


“Stavo giocando male e mi sono infortunato, con un’infezione che mi ha colpito per lungo tempo e mi ha debilitato, a volte stavo sveglio per tutta la notte pensando a cosa succedeva, ero disperato perché non riuscivo a vedere la via d’uscita, cosa mai successa in carriera. Mi sono procurato un’infezione colpendo i cartelloni pubblicitari contro l’Udinese, ho dovuto prendere gli antibiotici e il dolore è continuato per due mesi. Mi sentivo debole, senza forze, poi ho avuto un infortunio con il Genoa, lavoro differenziato, un periodo terribile.”

Ecco le parole con cui ha ringraziato il Mister Allegri:

Il mister mi ha aiutato, aveva fiducia in me ed aveva insistito per il mio arrivo, un fattore molto importante per le decisioni di ogni giocatore, mi è stato vicino nel momento difficile, e questo significa molto per me. Questo club è un’istituzione. Mi ha affascinato la reazione del club con i dirigenti agli allenamenti e, con la loro presenza discreta, senza confusione, solo un invito al massimo impegno e la necessità di ritornare ai livelli che competono alla Juventus. Buffon era il mio idolo da bambino, con Chiellini ho avuto bei duelli e ci siamo sempre stretti la mano alla fine della partita, tra veri uomini, niente pianti. Conoscevo bene la Juventus e questo mi ha spinto ad accettare l’offerta”.

[AMAZONPRODUCTS asin=”B00U2KD76C”]

Ecco il video al minuto 2 e 30: