Sarri batte Mazzarri: la scusa per l’eliminazione in Coppa Italia spopola su Facebook


In questi anni, va detto, in diverse circostanze abbiamo visto le sue squadre esprimere un ottimo gioco, ma come spesso e volentieri gli succede in occasione di una sconfitta, Maurizio Sarri il meglio di sé lo dà a caldo dopo una sconfitta, come si potrà notare dal video che si riferisce alla sua reazione dopo l’eliminazione in Coppa Italia per mano dell’Atalanta. Dopo averci mostrato qualche perla già in diretta TV sulla RAI, invocando ad esempio le cinque sostituzioni in caso di tempi supplementari e lamentandosi per l’ennesima volta del calendario, il meglio è arrivato qualche minuto più tardi.

Sarri, infatti, è stato impegnato in conferenza stampa e, come sempre avviene al San Paolo soprattutto dopo una partita non vinta, sono stati toccati tantissimi argomenti. Tra questi, l’allenatore del Napoli ha affrontato le possibili motivazioni che hanno portato alla sconfitta contro la squadra ben allenata da Gasperini, andando a ricercare il pelo nell’uovo, ma soprattutto uno dei tanti alibi ai quali ci ha abituati in due anni e mezzo all’ombra del Vesuvio.

Il top è stato raggiunto quando Sarri ha parlato dei giocatori che, durante queste festività natalizie, sono a contatto con parenti che di solito non si vedono durante l’anno. A suo dire, in questo modo viene meno parte della concentrazione e della voglia reale di lavorare sul campo, con effetti che si possono chiaramente percepire in campo come avvenuto durante la sfida tra il suo Napoli e l’Atalanta.

Evidentemente, i giocatori bergamaschi in questo periodo sono stati tenuti lontani della rispettive famiglie applicando il teorema di Sarri a questo contesto. Ecco comunque il video che ci mostra la conferenza stampa tenuta dall’allenatore del Napoli dopo la sconfitta in Coppa Italia con l’Atalanta, invitandovi a fare attenzione proprio allo scorcio del suo intervento attorno al minuto 6:00 sull’argomento appena citato con le feste di Natale.