Il figlio di Cristiano Ronaldo è un fenomeno: stessi numeri del papà, che gol per la Juve

Cristiano Ronaldo Junior 2
Cristiano Ronaldo Junior 2

L’arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juventus ha suscitato grande entusiasmo tra la tifoseria bianconera, ma anche grande curiosità tra gli amanti del nostro calcio, vogliosi insomma di scoprire come si troverà questo campione internazionale nel nostro campionato. Le prime due partite di questa stagione non hanno ancora evidenziato il meglio di Cristiano Ronaldo, ma c’è ancora tempo per scoprire tutte le sue grandi qualità. Nel frattempo anche per la Juventus Under 9 è iniziata una nuova stagione e tra i nuovi arrivati c’è Cristiano Ronaldo Junior. Con un video che promette già oggi scintille.

Il primo figlio del campione portoghese, che ha appena otto anni, è sempre stato presente nella vita del papà, anche in eventi importanti come la premiazione del pallone d’oro. Ora si trova anch’esso a Torino ed il papà ha deciso di farlo allenare con la Juventus Under 9, dove tra l’altro figurano anche altri bimbi di calciatori juventini, come ad esempio Barzagli. Nella giornata di ieri si è svolto quindi il primo allenamento alla Juventus per Cristiano Ronaldo Junior che a quanto pare ha intenzione di seguire le orme del padre.

In un’intervista rilasciata di recente da CR7 si è parlato molto anche di Cristianinho e principalmente del suo futuro. Per Cristiano Ronaldo il figlio diventerà esattamente come lui perché ha un buon fisico e soprattutto ottima tecnica, basi fondamentali per poter diventare qualcuno nel mondo del calcio. Ovviamente sarà libero di scegliere il proprio futuro, ma per Cristiano Ronaldo Junior la vita è fatta soprattutto di calcio, ha ereditato quindi la stessa passione del papà.

Inoltre è possibile già ammirare le grandi giocate di questo futuro campione grazie ad un video su Youtube, si tratta di immagini del passato di Cristianinho, ma che evidenziano già il grandissimo potenziale di questo enfant prodige. Ecco il video su Cristiano Ronaldo junior che sta facendo esaltare il popolo juventino coi primi gol in bianconero.