Buffon da pelle d’oca, la ramanzina a Mbappè spiega anni di successi alla Juve

Buffon
Buffon

L’addio di Gianluigi Buffon fa ancora male a molti tifosi juventini, un capitano che ha onorato per numerosi anni la maglia bianconera, ma nonostante non faccia più parte del mondo Juventus è ancora un esempio da seguire per il mondo del calcio, soprattutto per i giovani gioielli che fanno parte del Paris Saint Germain. E’ vero che Buffon non sta giocando tantissimo da quando è iniziata la nuova stagione, ma probabilmente è stato acquistato anche per plasmare il carattere dei giovani calciatori che già sono delle stelle del PSG.

Un esempio lampante è stato quanto accaduto prima del match dei campioni di Francia con il Marsiglia, qui le telecamere sono state tutte per Gianluigi Buffon che ha richiamato il giovane Mbappé, reo di essere arrivato in ritardo durante la rifinitura tecnica prima del match. Un atteggiamento che Buffon non ha accettato, nonostante infatti Mbappé sia un giovane campione, deve capire che il calcio è fatto di regole ed il portierone italiano non ci ha pensato su due volte a redarguirlo.

Lo ha infatti portato a sé, come un padre parla con il proprio figlio, ha usato il classico metodo del bastone e della carota, prima leggero buffetto scherzoso, poi chiacchierata più che seria alternata a qualche risata ed infine ha rincarato nuovamente la dose, cercando insomma di fargli capire come bisogna comportarsi in campo, come si diventa realmente un grande professionista. Mbappé è stato infatti messo in panchina per punizione, ma poi è stato richiamato in campo ed ha anche siglato il gol vittoria.

Nessuno quindi mette in dubbio le grandi doti tecniche di questo giovane campione del mondo francese, ma è opportuno restare sempre con i piedi per terra, mostrarsi insomma un campione anche nel rispettare le regole e grazie a Gianluigi Buffon sicuramente Mbappé potrà imparare molto e correggere alcuni atteggiamenti sbagliati. Ecco il video in questione.