Alvino scopre l’imbroglio in Supercoppa: lui ha capito come ha vinto la Juve


E non c’è niente da fare, la musica in Italia non cambia e quando la Juve vince, i rivali non riescono ad ammettere la sua forza e sognano i complotti più fantasiosi. Stavolta ci ha pensato Alvino a dichiarare che lui ha capito tutto e ha ricevuto la prova di quanto afferma. Qual è? Il giornalista partenopeo spiega che è la “gestione scientifica dei cartellini” e che a suo dire: “fa capire che il marcio c’è” visto che il guardialinee doveva fare tirare Cutrone anche se era fuorigioco.

Quindi a suo dire è stato penalizzato il Milan dall’arbitro che non ha uscito i cartellini contro i bianconeri e lo ha fatto contro i rossoneri. E così dopo che le moviole hanno dimostrato che se una squadra è stata penalizzata si trattava della Juve ecco la scusa per non ammettere la superiorità della Juventus.

In questi anni ne abbiamo sentite tante scuse, dal fatturato alla penombra e ci mancava questa nuova giustificazione: “la gestione scientifica dei cartellini”.

Ha anche affermato che l’arbitro e il guardialinee sono andati contro il regolamento perchè non bisognava alzare la bandierina. Ma a questo punto ci chiediamo a cosa serve il guardialinee se vede un fuorigioco ma secondo Alvino non può alzare la bandierina?

Alvino addirittura si sente vittima di una dittatura calcistica: insomma questa Juve la vede sempre aiutata e mai meritevole di ciò che fa.

Ecco il Video: