Un anno di carcere a Mourinho: beccato con le mani nel sacco e predicava onestà


E si scopre che Mourinho è davvero uno Special One visto che era riuscito a nascondere alle autorità del fisco spagnolo oltre tre milioni di euro. Beccato con le mani nel sacco, proprio lui che parlava di onestà accusando in particolare il solito club rivale. Non proprio una grande coerenza da chi si ergeva a paladino dell’onestà. Questioni delicate, che per forza di cose richiamano la sfida eterna tra Inter e Juventus come potrete notare dai dettagli di questa vicenda.

E poi arrivano i fatti e mostrano come abbia cercato di non pagare le tasse e ora dovrà restituire i tre milioni di euro più due milioni di sanzioni e un anno di carcere che commuterà pagando una maxisanzione. E come si vede nel video eccolo a fare il solito show sostenendo che gli altri sono tutti ladri e che quando allenava l’Inter la sua squadra era sempre penalizzata dagli arbitri come ha scritto nella sua autobiografia.

Insomma, come al solito ci sono tanti personaggi che predicano bene e razzolano male, mettendo in difficoltà chi per anni ha ostentato valori incentrati sull’onestà, senza trovare in realtà un punto di riferimento meritevole. Staremo a vedere come andrà a finire questa vicenda, ma di sicuro la questione farà discutere anche nel corso delle prossime settimane. Soprattutto tra i tifosi di Inter e Juventus.

E così cade un altro mito interista perchè il tempo è galantuomo e proprio quello che parlava di onestà ha patteggiato ammettendo di aver commesso l’illecito e solo una maxisanzione lo salverà dal carcere. Altra cosa imprensibile: nascondi i soldi e poi con quelli ti salvi pure dalla detenzione. Adesso cosa diranno i tifosi interisti che insieme al loro idolo Mourinho si vantavano di avere la palma dell’onestà? Ecco il Video:

[arve url=”https://youtu.be/ZfhY7Bb07Hs” /]