Juve A-Juve B: doppietta Dybala, gol di tacco di Cuadrado, poi l’invasione – VIDEO

dybala

Senza Cristiano Ronaldo (contrattura) e De Ligt (vescica ad un piede) è comunque festa Juventus a Villar Perosa. La tradizionale amichevole estiva che vede di fronte la prima squadra e la Primavera (allenata da Zauli), e diventata un appuntamento irrinunciabile dai tempi dell’Avvocato, ha espresso in modo chiaro il parere del tifo juventino riguardo ad alcune situazione di calciomercato: Higuain e, soprattutto, Dybala sono stati tra i più acclamati, a lungo applauditi sia prima del match che durante la partita.

Partita che, di fatto, è durata 50 minuti. Ok l’affetto e quello che è diventato ugualmente una sorta di rito scaramantico, ma ogni anno l’invasione di campo arriva prima: non si riesce francamente a capire il senso, peccato sia per tanti tifosi che arrivano da lontano, sia per i ragazzi di Zauli che speravano di poter giocare qualche minuto in più contro i campionissimi della prima squadra.

Dybala, dicevamo: l’argentino è stato l’assoluto mattatore del match. La “Joya” si è procurato e ha trasformato il calcio di rigore dell’1-0, poi ha siglato la doppietta con un bellissimo destro che si è infilato sotto la traversa. In mezzo la goffa, anzi inguardabile, autorete di Demiral: il difensore turco ha insaccato nella propria porta di petto, nel tentativo di servire Buffon (a proposito, anche il portierone è stato a lungo osannato dai tifosi).

Nella ripresa, se si può definire tale, si sono giocati sei minuti: il tempo per vedere una magia di tacco di Cuadrado, un altro che potrebbe essere rilanciato ad altissimi livelli dal gioco di Mister Sarri. Lui, il nuovo tecnico della Juventus, era in panchina, debilitato dall’influenza che l’ha costretto anche a restare in pullmann per diverso tempo, all’arrivo della squadra a Villar Perosa. Con la sua consueta disponibilità, però, si è presto consegnato all’affetto dei tifosi firmando autografi a destra e a manca.