Scarpini gelato nel silenzio dello Stadium, l’interista sopraffatto dalla malinconia

scarpini

Diciamocela tutta, l’Inter ci ha regalato gli unici sorrisi in questi ultimi giorni drammatici per la nostra Italia. No, non vogliamo essere cattivi, è ovvio che è la Juventus a darci sempre tante gioie e soddisfazioni, ma che vita sarebbe senza gli amici nerazzurri? Due settimane di polemiche inutili e sterili, tutto per giocare la sfida scudetto in uno Juventus Stadium a porte chiuse. Volevano vincere facile, chissà la prossima volta proveranno a chiedere di giocare senza luci (cit. Douglas Costa).

La verità è che credevano nel colpaccio e credevano di agguantare la Juventus in classifica. La realtà, cruda, del campo ha detto ancora una volta che, nonostante le difficoltà che attraversano gli uomini di Sarri in questo periodo, tra le due squadre c’è ancora un divario importante.

Il simpatico (?) Scarpini era allo Stadium per la cronaca della sua Inter. Il famoso giornalista, tifoso del club meneghino, era su di giri per il buon momento che attraversavano i suoi beniamini ad inizio ripresa. Poi il gol di Ramsey e il buio, tanto da scambiare il gallese per Higuain. Scarpini, gelato, prende coraggio e dice: “Non è di certo finita qui”. No, infatti.

E’ Dybala a dargli ragione, con un gol spettacolare che lo stesso giornalista non può che definire bellissimo. Con una voce rotta dalla tristezza per l’ennesimo tricolore vinto a dicembre e perso poche settimane dopo, Scarpini non può far altro che autoconsolarsi dicendo: “E’ un risultato che non rispecchia quanto visto in campo”. Alla prossima, caro amico!