Il giornalista lo punge sui gol: Morata lo annienta e lo manda a giocare a tennis


E’ un Morata davvero cresciuto quello che si è presentato alla conferenza di presentazione. Sono tante le riflessioni importanti date da Alvaro e ha mostrato tutta la sua maturità quando un giornalista lo ha criticato sui pochi gol che segna. Morata gli ha spiegato che preferisce contare i trofei di squadra che ha vinto ogni anno piuttosto che i propri gol come fanno altri, “altrimenti conviene che vai a giocare a tennis”. Ha inoltre spiegato che accetta le critiche, significa che gioca a livelli alti, altrimenti non si occuperebbero di lui. E che non ha più 21 anni e le critiche non gli fanno male.

Ecco le sue parole:

Tante volte ho visto gente segnare 40 gol e non vincere nulla. Io ne ho fatti una quindicina ma ho vinto praticamente tutto. Se volevo vedere le statistiche individuali avrei puntato a giocare a tennis. Mi piace vedere i trofei collettivi e non i gol. Comunque a me la critica piace e deve esserci in quei club di livello. A 20-21 anni le critiche potevano far male, ma ora sono maturo”. 

Ecco il Video e le sua mazzata al giornalista al minuto 4 e 10:

 

 

Morata ha spiegato che naturalmente vorrebbe fare 35 40 gol ma che gioca con un altro obiettivo che è quello di servire la squadra per farla vincere, pronto a sacrificarsi a costo di portare a casa i trofei.

Importanti per i tifosi anche le parole su Pirlo perchè non si è soffermato sul piano tecnico ma sull’ambiente di squadra unita che il Mister ha ricreato:

Ritrovare Pirlo come mister è stato bellissimo. E’ bello avere un allenatore che ama così tanto il gioco fluido della palla. Sono rimasto davvero impressionato da come gestisce gli allenamenti e il gruppo. Sono davvero ottimista per il futuro prossimo”.

Infine ha raccontato che ha un ottimo rapporto con Ronaldo che l’ha accolto con gioia.

Ha spiegato che è convinto che al Chelsea avrebbe potuto fare bene ma non avrebbe potuto vivere bene che è quello che ha alla Juve.