Douglas Costa: “CR7 meglio di Lewandowski; che rimpianto con la Juve…”


Prestito secco annuale, gratuito, col Bayern Monaco che pagherà la quasi totalità del suo ingaggio da 6.5 milioni di euro netti a stagione: Douglas Costa è tornato in Baviera dove, probabilmente, ha giocato le due migliori stagioni della sua carriera. Eppure, al di là della situazione contrattuale, il suo legame con la Juventus non sembra essersi spezzato, anzi. Il brasiliano si è piegato alle ragioni di bilancio, la sua cessione era indispensabile per portare Federico Chiesa allo Stadium; chissà che però in futuro non lo rivedremo ancora in bianconero.

Douglas Costa non ha tagliato i ponti con l’ambiente juventino e lo ha dimostrato in un’interessante intervista concessa alla ‘Bild’. Quasi scontata la domanda su chi sia il più forte tra Robert Lewandowski e Cristiano Ronaldo, la sgusciante ala non è stato diplomatico: “Lewa oggi è il migliore in Europa; ma basta guardare i numeri di tutta la carriera per affermare che Cristiano è di un livello superiore”.

Douglas è stato risparmiato dagli infortuni soltanto nella prima stagione alla Juventus quando fu decisivo nella vittoria dello scudetto, tiratissimo, in volata col Napoli e quando collezionò di fatto il doppio delle presenze dei successivi due anni. I rimpianti, insomma, ci sono, ma in particolare il brasiliano ha un cruccio: “Volevo vincere la Champions League con la Juve, parliamo di un top club di livello assoluto, tra i migliori in Europa. Un vero peccato…”.

Douglas Costa ha giocato in bianconero 103 partite ufficiali realizzando 10 gol, col Bayern ne realizzò 14 nelle 77 apparizioni accumulate in due anni. Con la maglia della sua nazionale vanta inoltre 31 presenze e 3 reti.