Assist, inserimenti e kilometri: nuovo centrocampo a 3 con Mckennie


Quando Pirlo ha schierato la formazione con lo Spezia è subito sbalzato agli occhi il cambiamento a centrocampo: non più due mediani ma tre, con Mckennie insieme a Bentancur e Arthur.

In realtà il texano ha fatto il trequartista, con obblighi di copertura, diventando vero supporto delle due punte. E l’ha fatto abbastanza bene, non alla perfezione ma ha mostrato feeling con gli inserimenti che fanno male come quello in occasione dell’assist a Morata.

Pirlo gli ha dato due compiti: il primo, supportare  Cuadrado quando il colombiano  attaccava; il secondo, trovarsi tra le linee, e tentare di bucare la difesa. Ossia diventare il terzo uomo in area. In pratica ha sostituito Ramsey che di certo ha maggior classe e tecnica mentre il ragazzino americano sfrutta i tanti kilometri che può buttare in campo.

Di certo la Juve è alla ricerca di equilibrio perchè ama attaccare con tanti uomini ma non riesce poi ad arginare facilmente gli attacchi avversari.

Anche con lo Spezia è successo spesso che gli avversari riuscivano a bucare il centrocampo e a trovarsi in area o a tu per tu con la linea difensiva.

Ci vorranno ancora accorgimenti con precisi compiti di copertura per supportare le folate a più uomini che ama Pirlo.

Ecco il Video:

Link