Pirlo vuole il salto di qualità: “Voglio dominare la partita”


Vigilia di campionato atipica in casa Juventus: il Piemonte è zona rossa e, di conseguenza, Andrea Pirlo non ha potuto partecipare alla tradizionale conferenza stampa di presentazione. Il tecnico bianconero ha così parlato della sfida dell’Olimpico, contro la Lazio, ai microfoni di Jtv e ha sottolineato una volta di più quelle che sono le sue convinzioni tattiche e tecniche.

Pirlo ha parlato di “un gradino importante da scalare, abbiamo di fronte una squadra che negli ultimi anni è sempre rimasta ad alti livelli. Ma vorrei vedere una squadra sicura, coi giocatori nelle posizioni giuste. Voglio una Juve capace di dominare una partita così importante. Sappiamo che tatticamente non sarà semplice, l’abbiamo impostata pensando al loro 3-5-2 e alle ripartenze con cui possono far male, con gli attaccanti e Milinkovic. E’ per questo motivo che sarà importante non compiere errori tecnici in mezzo al campo”.

Il discorso vira poi sull’attacco ed era inevitabile visto che nelle ultime due uscite la Juventus ha infilato due 4-1 di fila. Pirlo non considera conclusa la fase di costruzione: “Ci sono dei passi in avanti al di là degli 8 gol segnati. Lo sviluppo della manovra è più fluido, sulla trequarti i giocatori occupano bene le posizioni offensive e questo ci permette anche di tenere un possesso propedeutico ad una costruzione del gioco ottimale. Ora contano i punti e dovremo essere abili a prenderli all’Olimpico. Morata? Non c’erano dubbi sulle sue qualità, sta dimostrando che è un calciatore completo, lo coinvolgiamo tanto anche nel gioco. Le reti dovranno però arrivare anche dai centrocampisti, stiamo lavorando sugli inserimenti”.