Juve-Napoli si potrebbe rigiocare: la FIGC non si è costituita


A mezzanotte sono scaduti i termini per depositare le memorie al Consiglio di Garanzia a cui si è appellata in terzo grado il Napoli per recuperare la partita con la Juve: il Napoli lo ha fatto, integrando all’ultimo minuto le proprie memorie. La Federcalcio no: ha scelto di non costituirsi, stessa cosa per la Juve che non lo aveva fatto neanche nel precedente giudizio.

La Figc così dà un vantaggio al Napoli e non potrà portare elementi documentali in dibattimento.

Per molti è un segnale di apertura verso un cambio di rotta a vantaggio del Napoli.

Secondo alcune voci già si guarderebbe alla data: impossibile il 13 gennaio come inizialmente preventivato, visto che si giocherà la Coppa Italia. La data potrebbe slittare in avanti, anche molto.

Per il Napoli sarebbe una grande vittoria ma a nostro avviso sarebbe una sconfitta per la credibilità della giustizia sportiva del calcio italiano.

Significherebbe ribaltare quanto scritto da due sentenze in primo grado e appello.

Fra l’altro la sentenza d’appello aveva usato parole molto dure contro il Napoli parlandi comportamento preordinato a non disputare la gara.

A questo punto davvero si perderebbe ogni certezza sulla giustizia che diventerebbe ballerina e volatile.

Molto probabilmente martedì arriverà la decisione.