Commisso sfotte la Juve: Nedved troppo agitato, si prenda una camomilla


Commisso ha rilasciato delle dichiarazioni sulla vittoria della Fiorentina. Ha fatto dello spirito sulla Juve e in particolare su Nedved. Non è il modo più elegante per commentare una vittoria fra l’altro segnata profondamente dalle scelte arbitrali.

Così Commisso ha lanciato le sue frecciate alla Juve a Nedved e a Chiesa

Ecco le sue dichiarazioni:

Il giorno della vittoria con la Juve eravamo qui con mia moglie a vedere la partita, ho temuto fino al momento del terzo gol perché poteva sempre succedere qualcosa, quelli della Juve li vedevo molto agitati, forse gli serviva un tè, una camomilla, specie a Nedved. I tifosi sono stati splendidi, ci hanno aiutato molto e speriamo di andare avanti così. Come abbiamo festeggiato? Non vado al ristorante da un anno… Un pochino di moscato, quello sì. Tutti ci hanno messo qualcosa in più, il dato più significativo è quello che dice che abbiamo fatto più falli noi».

 

CHIESA – «Forse i nostri giocatori volevano mandare un messaggio, difendere la società riservando un trattamento particolare a Chiesa. Quando uno va via come ha fatto lui è inevitabile che i rapporti si spezzino, e se c’è una cosa che ho imparato è di mantenere sempre una buona reputazione anche quando si cambia strada. Purtroppo Chiesa non l’ha fatto».