De Ligt, Demiral, Dragusin: con la Spal, Pirlo prova il muro del futuro


La Juve incontrerà domani la Spal, l’unica formazione di serie B, rimasta nella competizione di Coppa Italia. Pirlo all’alba di sei partite in 19 giorni decide di applicare un turnover estremo e darà un turno di riposo a Ronaldo, Bonucci, Chiellini, Cuadrado, Arthur, Bentancur e Szczesny.

A questo punto in difesa verrà schierato per la prima quello che potrebbe rappresentare il muro bianconero del futuro.

Ci saranno infatti De Ligt, Demiral e persino il giovanissimo Dragusin per dimostrare che possono davvero essere il futuro di questa Juventus.

Sulla sinistra avranno l’aiuto di Frabotta o Bernardeschi

A centrocampo dovrebbe restare solo Mckennie del match col Bologna ed esordire anche il giovane Di Pardo mentre torneranno in campo Rabiot e Ramsey. Avanti sarà la coppia Morata e Kulusevsky, quest’ultimo squalificato per la prossima gara con la Samp.

A questo punto la Juve cerca di passare il turno ma tirando un po il fiato prima delle 6 partite in 19 giorni e all’alba del ritorno alla Champions.

Grandi occasioni per Frabotta per ritrovarsi o per Bernardeschi per mostrare il suo recupero.

Chiellini e Bonucci lasciano spazio ai giovani dopo aver dimostrato che se in condizione possono ancora dare tanto. Chiellini con l’assenza di De Ligt è stato molto importante, unico neo la sconfitta a S. Siro.