Musiala a 17 anni titolare col Bayern: Fagioli, 20 anni in panchina


Ieri sera il Bayern ha passeggiato sulla Lazio con un sonoro 4 a 1 a Roma ma ha anche dato una lezione di gestione dei giovani talenti. Il secondo gol è stato firmato dal diciassettenne Musiala. Flick ha inserito il giovane talento partita dopo partita allungando la sua presenza in campo e ieri ne h raccolto i frutti col bel gol in Champions.

I tifosi bianconeri si interrogano a questo punto sulla situazione di Fagioli, che già due anni fa veniva descritto da Allegri come un talento ma che non ha praticamente mai visto il campo in prima squadra.

Persino quest’anno che il centrocampo ha sempre mostrato crisi di gioco non avendo un regista, il giovane talento non è mai stato schierato se non una volta in Coppa Italia e lo scorso lunedì col Crotone.

Ancora oggi che manca Arthur, Fagioli trova pochissimo spazio come se fosse troppo giovane per giocare in prima squadra.

Eppure la Juve, questa propensione a non fidarsi dei giovani l’ha pagata cara in passato. Coman e Kean erano suoi ed entrambi son partiti verso squadre che gli davano più fiducia.

Haaland voleva venire alla Juve ma il suo posto sarebbe stato l’under 23 e preferì andare nel Salisburgo e giocare in prima squadra.