Pirlo esonerato se sbaglia a Udine: un traghettatore per raggiungere la Champions


Mancano 5 gare alla fine del Campionato e in palio c’è una qualificazione Champions troppo importante per le big. Ma al momento è proprio la Juve, la squadra che sembra più in difficoltà.

Napoli e Atalanta camminano a vele spiegate e hanno un calendario abbordabile. Il Milan sembra in difficoltà come i bianconeri e le due compagini sembrano le indiziate per giocarsi il quarto posto. Non considerando un ritorno della Lazio che ieri ha strapazzato i rossoneri.

La Juve di Pirlo è senza identità e senza gioco. Con la Fiorentina ha rischiato di perdere ma soprattutto si è vista in campo una squadra demotivata, svogliata che sembra quasi non seguire più il suo Tecnico.

La Juve sta rischiando grosso, continua a scivolare in classifica e complice un calendario finale insidioso rischia di restare fuori dal piazzamento.

La Società ha ormai perso fiducia in Pirlo ma spera di arrivare a fine torneo senza altri danni.

Però non è più possibile sbagliare e qualora succedesse anche a Udine Pirlo sarebbe quasi certamente esonerato.

La Juve tenterebbe il tutto per tutto sostituendolo con Tudor che finora si è preoccupato di curare la fase difensiva bianconera. Naturalmente si tratterebbe di un traghettatore.

E’ sempre un rischio cambiare in corsa, soprattutto nelle ultime gare con una posta in gioco così pesante.

Ma Tudor potrebbe portare quella grinta e quell’entusiasmo che manca. D’altronde al momento la Juve è lenta, non produce nè gioco nè tiri in porta.

Gioca sperando nel colpo personale di qualche campione. Continuare così potrebbe davvero significare la fine.