Acerbi teme più l’interista: “Più facile marcare Ronaldo che Lukaku”


Stasera big match alle 21 per gli amanti del Calcio. Si scontreranno a Siviglia il Portogallo e il Belgio. Due formazioni che schiereranno i mostri Lukaku e Ronaldo, i due grandi bomber del campionato italiano.

Davanti alla Tv in primis ci sarà il ct Mancini perchè la vincente frale due squadre affronterà la sua Italia ai quarti di finale.

E dei due bomber ha parlato Acerbi che è diventato titolare in difesa dopo l’infortunio di Chiellini.

Il difensore azzurro e della Lazio ha dichiarato che di certo gli verrebbe più facile marcare Ronaldo piuttosto che Lukaku.

Ecco le sue dichiarazioni:

Chi è più difficile da marcare? Forse Lukaku perché é un giocatore completo, così come Cristiano Ronaldo, e che fa sempre gol. Da centravanti è più difficile da marcare Lukaku perché ha più fisico, ha tiro ed è un po’ più centravanti. Cristiano Ronaldo è il classico bomber ma è più marcabile di Lukaku».

Un Acerbi che teme a quanto pare la straripanza fisica del belga e poco si cura dei numeri di Ronaldo che ha segnato quasi 800 reti, più di gente come Pelè. Ma soprattutto sa segnare di destro, sinistro, di testa, da vicino come dalla distanza.

Poi è anche probabile che la brutta gatta da pelare passi a Chiellini che dovrebbe rientrare. E Chiello forse preferirebbe fare a botte con Lukaku che ha già controllato bene in campionato.