Sacchi: “Chiellini era in difficoltà e Bonucci impaurito mentre Chiesa è un solista


Arrigo Sacchi ex allenatore del grande Milan olandese e della Nazionale ha commentato sulle pagine della Gazzetta la prova dei giocatori della Juve contro la Spagna.

Si potrebbe parlare di una voce fuori dal coro dato che i tre bianconeri continuano a sembrare i migliori in campo della Nazionale.

Ma ecco le sue dichiarazioni:

Bonucci: non ha ripetuto la buona direzione contro il Belgio, si è preso paura, ha lanciato molto e marcato poco. Non ha tenuto la squadra corta. Chiellini: in difficoltà e preoccupato in possesso palla e in difficoltà nello scalare in avanti verso l’avversario.
Chiesa: un solista, un grande gol, ma fatica a muoversi con e per la squadra».

Cominciano dalla critica a Chiesa, non ci pare che giochi solo ma piuttosto che sia molto determinato e quando arriva vicino alla porta cerca ogni occasione per metterla dentro. E fra l’altro sta facendo il lavoro che Immobile, Belotti e company non riescono a fare.

Bonucci impaurito ci pare difficile, anche dallo sguardo che aveva al momento di calciare il rigore.

Chiellini probabilmente avrebbe preferito un attaccante da marcare ma il bravo Luis Enrique ha tolto la punta e inserito un centrocampista aggiunto proprio per togliere alla difesa italiana i punti di riferimento.

Anche vero però che fino all’entrata di Morata non ha trovato la rete per la poca dimestichezza dei suoi giocatori con il gol.