Di Marzio, Sassuolo dice no all’offerta della Juve: il report dell’incontro per Locatelli


Si è concluso il secondo incontro tra le dirigenze di Juve e Sassuolo per portare in bianconero Locatelli. Ma le parti restano lontane.

La distanza è sia sulla cifra che sulla formula. La Juve ha presentato un’offerta di 30 milioni di euro. Il Sassuolo così dice di chiudere la porta perchè a suo dire l’Arsenal ne offre 40.

I bianconeri potrebbero accorciare la distanza con dei bonus legati al rendimento ma il Sassuolo non ne vorrebbe sapere.

Insomma il Sassuolo fa muro e la Juve deve decidere se affondare il colpo perchè Locatelli vuole la Juventus.

Ma quanto vale davvero il centrocampista. All’europeo sembrava stesse per esplodere con quei due gol ma poi lo stesso Mancini lo ha rimesso in panchina.

Il Sassuolo chiede davvero una cifra enorme e la Juve chiede di poter usare la formula per Chiesa col prestito di uno due anni con obbligo di riscatto al verificarsi di condizioni minime.

Ma il DS Carnevali sembra proiettato verso il business della vita  e cerca il cash tanto e subito.

Naturalmente le parti si incontreranno ancora ma a quanto pare è finito il tempo delle spese libere che caratterizzavano Paratici.

Di certo la Juve ha bisogno di un centrocampista. Arthur non tornerà prima di tre mesi e non si sa in che condizioni. Restano Rabio e Bentancur. Fare affidamento su Ramsey sembra improponibile. Mckennie non è un centrale ma un incursore e uomo di corsa.  Poi ci sono i giovani come Fagioli, ma sono scommesse e la Juve di scommesse ne ha perse troppe per rischiare.