Mourinho sulla sconfitta: ” I giocatori della Roma in campo erano peggiori del Bodo”


Suonano un pò stonate e inattese le parole di Mourinho dopo la clamorosa sconfitta in terra norvegese. Forse troppo pesante da digerire una simile batosta e per giunta da parte di una squadra praticamente sconosciuta.

Mourinho ha spiegato che i giocatori della Roma in campo erano più scarsi di quelli del Bodo. La sua unica colpa è quella di averli schierati ma voleva dare un premio anche a chi finora non aveva giocato molto.

Lo special one ha spiegato che la rosa della Roma è costituita da 11 o 12 giocatori di un livello ma gli altri non solo della stessa bravura.

Lui li ha schierati anche per fare un pò di turnover ma in questo modo è arrivata la clamorosa sconfitta per 6 a 1.

Sconfitta maturata dopo quella con la Juve in cui sul banco degli inputati era salito l’arbitro Orsato.

Ora la Roma aspetta in casa il Napoli e per Mourinho la partita diventa più delicata del previsto.

La tifoseria giallorossa potrebbe stancarsi velocemente di queste spiegazioni.

Vero che la Roma ha perso giocatori importanti come Zaniolo ma anche le altre squadre di certo hanno i loro problemi.

L’allenatore deve anche essere in grado di portare i giocatori e al meglio e recuperarli. Cosa che sembra stia riuscendo ad Allegri con Bernardeschi o De Sciglio.