Arrivabene tranquillo: “Sbandamento per Ronaldo ma ora ognuno ha il suo zainetto di responsabilità”


Arrivabene è stato intervistato prima della clamorosa sconfitta con il Chelsea. Il nuovo Dirigente bianconero si è detto tranquillo.

Ha spiegato che i problemi della Juve sono da ricondurre allo sbandamento iniziale per la partenza improvvisa di Ronaldo.

A suo dire adesso c’è maggior consapevolezza perchè “ogni giocatore si è preso il suo zainetto di responsabilità”.

Ma di tutt’altro avviso sembrano i tifosi che non credono alla favoletta dello sbandamento.

L’unica conseguenza della partenza di Ronaldo è che non c’è e non è stata presa nessuna punta all’altezza.

I Dirigenti non dovevano perdere un giocatore così a fine estate anche perchè i malumori e i segnali si erano manifestati già prima. Compreso il trasloco di tutte le automobili del portoghese già a giugno.

Poi “lo zainetto” dovrebbe darlo a diversi giocatori non all’altezza e spendere qualche euro se può e se vuole perchè da anni mancano pedine in ruoli fondamentali.

Ieri il terzino James ha spiegato a Sandro come si domina una fascia e alle nostre punte come si segna.

L’unico che ha preso lo zainetto ed è andato via è stato Ronaldo che naturalmente anche ieri in Champions ha segnato.

Dirigere la più grande squadra italiana significa analizzare quasi i problemi reali e risolverli. La buona volontà se non ci sono le qualità in un campo di Calcio di livello non basta.

Se continua così lo zainetto servirà solo a portare i gol a casa.

La conseguenza è quella di rimediare una figuraccia da storia del Calcio e una Società come la Juve non lo merita.