Allegri non risparmia critiche alla rosa: spiega quanto vale in realtà questa squadra


Allegri si è presentato ai microfoni di Dazn dopo la sesta sconfitta di questo campionato. L’Atalanta non vinceva a Torino dal 1989 con gol di Caniggia.

E naturalmente i giornalisti hanno chiesto ad Allegri le spiegazioni di questa terribile annata.

Il Mister non ha risparmiato critiche alla rosa dicendo di non condividere il pensiero di chi la definisce la miglior rosa del campionato.

Per il mister se la squadra è in questo posto in classifica vale questo, ecco le sue dichiarazioni:

Bisogna essere realisti della classifica che abbiamo: se siamo qui, momentaneamente valiamo questi. Abbiamo sbagliato a Verona, in casa con Empoli e Sassuolo

Sulle difficoltà di segnare ha difeso gli attaccanti spiegando che la mancanza di serenità li blocca:

 Morata ne ha sempre fatti, Chiesa anche, Dybala, McKennie. Abbiamo perso un po’ di serenità: quando non fai gol ti vengono a mancare freddezza e cinismo dentro l’area».

Ma i giornalisti di Dazn gli hanno obiettato che potrebbe anche essere un problema di gioco perchè a loro dire sia Morata Kean che Dybala dovrebbero giocare più vicino alla porta e non così lontano.

I tifosi in realtà non risparmiano critiche nemmeno all’allenatore che a loro dire non riesce a dare un minimo di gioco.

Naturalmente quando le cose diventano così disastrose l’unico modo per uscirne è restare uniti ma soprattutto lucidi e lungimiranti nelle scelte in campo e fuori.