Rinnovo, la Juve chiede una modifica importante: ma Dybala vuole il colpo alla Insigne


Tra tre giorni Dybala sarà libero di firmare con qualsiasi altra squadra per il suo futuro. Ieri è stata quasi ufficialmente ammainata un’altra bandiera, quella partenopea di Insigne.

E le cifre che incasserà galvanizzano Dybala. Insigne guadagnerà 50 milioni in 5 anni al Toronto. Ed è lo stesso identico bottino da nababbi che Dybala vuole dalla Juve.

Qualche giorno fa si è consumata l’ultima puntata della telenovela rinnovo. Antun che era arrivato a Torino per raggiungere un accordo è ripartito per l’Argentina con tante belle parole e nessuna firma sul contratto.

Arrivabene ha rassicurato l’Agente sui 10 milioni l’anno, bonus compresi, che la Juve è disposta a versare al giocatore.

Una cifra importante, soprattutto in tempi di austerity. Ma il dubbio della Juve non è quello economico ma quello temporale.

L’accordo sarebbe quinquennale e la Juve pagherebbe lo stipendio di Paulo fino al 2026.

Qui sorgono i dubbi del Consiglio di Amministrazione. Dybala ha 28 anni e la sua tenuta fisica sembra sempre più precaria.

Da quasi due stagioni passa più tempo in infermeria che in campo. Tornando indietro nel tempo al periodo di Sarri, Dybala infortunato cercò di rientrare per il Lione ma dopo pochi minuti uscì dal campo. Una storia che purtroppo si ripete da due anni. Lo scorso anno il misterioso infortunio al ginocchio non gli diede pace nonostante i viaggi fino a Barcellona per trovare la causa del dolore.

La Juve ha pagato cari questi contratti così lunghi con giocatori già fragili. Al momento pagherà fino al 2024 Ramsey per non entrare in campo.

Così la Juve gradirebbe un contratto di tre anni e non di 5. Probabilmente la formula più onesta per entrambe le parti. Ma Dybala è già libero e potrebbe allora cedere a sirene più favorevoli.

Comunque le parti si son date ormai appuntamento a febbraio, prima Dybala potrà dimostrare se riesce a giocare 4 o 5 partite di fila e contro le big.