Alvino e il buon anno: “Sono fiero di essere antijuventino e godo per le loro sconfitte”


Se non fosse risaputo, si potrebbe dire ironicamente  che Alvino ha svelato il suo scarso amore per la Juve. Alvino ha tracciato un bilancio del 2021 del suo Napoli ma il suo pensiero, come gli capita spesso, è andato alla Juventus.

Così oltre all’amore per il suo Napoli ha confessato la sua avversione alla Juventus. Tanto che si è dichiarato fiero di essere antijuventino.

Non solo, il giornalista partenopeo raccontando la felicità per la vittoria del Napoli contro i bianconeri ha anche ammesso di godere per la sconfitta della Juve.

Certo che a questo punto è chiaro che i suoi commenti sportivi devono considerarsi difficilmente imparziali.

Fra l’altro la vittoria del Napoli all’andata fu segnata dalle 8 assenze della Juventus. Per cui sportivamente, non una grande vittoria.

Ma Alvino non è il solo a praticare questo strano tifo.

In Italia è un fenomeno molto diffuso quello di tifare contro la Juve. Si sente spesso di tifosi che seguono più le gare della Juve per tifare contro  piuttosto che le partite della propria squadra.

Scherzosamente si potrebbe pensare che sia dovuto alle rare vittorie e gioie che i loro team possono regalargli.

Ma è più probabile che derivi da una reazione alle delusioni causate dalla Juventus. Nell’ultimo decennio ad esempio il Napoli ha dovuto subire la predominanza bianconera rimediando molte delusioni.

Pur avendo una bella squadra è sempre arrivata seconda, accarezzando il sogno dello Scudetto, spesso svanito drammaticamente nel finale.

Tutti ricordano lo scudetto perso in albergo, per citarne uno.

E perfino lo scorso anno con una Juve, diciamo non al meglio, il Napoli si è fatto del male all’ultima giornata pareggiando in casa col Verona e regalando alla Juve il biglietto per la Champions.