Commisso contro la Juve: “Negli Usa, a quei figli di put***a farebbero causa”


Il Presidente della Fiorentina ha rilasciato un’intervista al Financial Times e di certo non ha dichiarato amore alla Juventus.

Il Presidente viola al contrario non ha risparmiato l’ennesima bordata alla famiglia Agnelli.

L’oggetto del contendere stavolta è il calo in borsa subito dalle azioni Juve a causa dell’indagine sulle plusvalenze.

Secondo Commisso negli States gli azionisti avrebbero fatto causa agli Agnelli. Ma il termine utilizzato per indicare i proprietari della Juve è davvero irripetibile.

Commisso sta di certo facendo bene alla Fiorentina ma queste dichiarazioni vanno oltre i limiti della decenza.

Si continua a chiedere ai protagonisti del Calcio maggiore correttezza nelle azioni e nelle dichiarazioni perchè diventano esempio per milioni di giovani.

Ma a quanto pare i buoni propositi servono a poco e vengono demoliti da rancori e antipatie.

Peccato che uno sport come il Calcio debba assistere a tali spettacoli. Si rimprovera al Presidente della Juve di non rispondere mai alle provocazioni ma probabilmente è questa la miglior cosa da fare. Soprattutto in casi come questo in cui davvero non si è degni di risposta.

Si spera che tali comportamenti vengano stigmatizzati da tutti e isolati. Non si possono dare tali esempi ai tifosi per poi bacchettarli se sono loro ad andare oltre.

I protagonisti, dai calciatori a i Dirigenti, devono dare l’esempio.