L’ha risolta Mbappè: per Allegri gli schemi non servono, contano i fuoriclasse


Spumeggiante partita di Champions tra il PSG e il Real Madrid. Uno a zero per i francesi e ha fatto tutto da solo Mbappè, oggetto dei desideri dei big club europei.

Il francese ha puntato due difensori del Real e dopo una finta ci è passato in mezzo tagliandoli come un coltello caldo nel burro.

Poi piattone e gol inventato e realizzato da solo.

E questa rete sembra una conferma alla teoria che Allegri enunciò qualche anno fa. Il Mister bianconero, tanto per cambiare, veniva accusato di non usare degli schemi innovativi e divertenti.

Così Allegri sbottò spiegando che a calcio gli schemi non fanno la differenza ma sono i fuoriclasse quelli che cambiano le gare.

A conforto della sua teoria chiese, come mai  Ronaldo e Messi costassero 90 milioni se bastava uno schema per vincere le gare.

In realtà la teoria di Allegri è corretta ma anche il ruolo dell’allenatore è fondamentale. Altrimenti potremmo chiedere a Max perchè pagarlo 9 milioni se gli schemi servono a poco.

Il Mister bianconero ha certamente ragione sui fuoriclasse. Basta guardare come l’arrivo di Vlahovic abbia già cambiato volto all’intera squadra nonostante gli altri giocatori e l’allenatore siano identici.

Poi a Calcio si sa vince chi fa gol e solo in pochi hanno il talento per farli con facilità.

Così a risentire le parole di Allegri in questa intervista di qualche anno fa, si può immaginare sia lo stesso sfogo del povero Ancellotti dopo la sconfitta di ieri. Anche lui magari aveva preparato schemi e strategie ma se poi ti ritrovi Mbappè che ha due difensori davanti e li salta come birilli, adios Champions.

Ecco il Video:

Link