Conte si sfoga contro Kulusevski e Bentancur: e critica anche a Paratici


L’ex allenatore bianconero e interista Conte è famoso per le sue esternazioni molto dirette e precise. Spesso utilizza queste stilettate per cercare di stimolare giocatori e ottenere di più. Più spesso si sfoga quando le cose non vanno bene.

Il suo Tottenham ha perso ben tre gare di fila e sta compromettendo la corsa al quarto posto. Conte ha individuato i colpevoli di questa disfatta e ha fatto nomi e cognomi.

Conte ha subito messo in chiaro che “il Tottenham si è indebolito” e la causa è stata la campagna acquisiti di gennaio.

Ha evidenziato come a gennaio siano partiti quattro giocatori e ne sono arrivati solo due. Ma Conte non si è fermato al conteggio numerico.

Ha aggiunto che “Bentancur e Kulusevski non sono pronti“. Conte quindi stronca i due bianconeri che giudica giovani di prospettiva ma non utili al momento alla causa.

Una critica pesante che ricade in primis su Paratici. Quattro giocatori sostituiti da due inutili, è praticamente un fallimento.

Per Conte quindi le sconfitte non sono colpa sua, l’allenatore non c’entra. E’ colpa dei giocatori e di chi li ha scelti.

Ma ci chiediamo come mai Conte abbia avallato l’arrivo dei due giocatori dalla Juve. Di certo Paratici non li ha individuati senza il consenso dell’allenatore.

Se ha preso un granchio di certo Conte ne è complice. E chissà che Antonio Conte co questo sfogo non pensi ancora una volta di abbandonare la barca.