93′ Vlahovic protegge palla da 3 giocatori a centrocampo: esulta più di un gol


I tifosi bianconeri, di Vlahovic conoscevano solo gli impressionanti numeri  in reti segnate in un anno. Pian piano stanno conoscendo un Dusan che va davvero oltre i suoi gol. Ha solo 22 anni ma sentirlo parlare è un piacere. Un ragazzo serio, sempre umile e che mette davanti a sè la vittoria della squadra e il bene del gruppo.

Ieri lo ha anche dimostrato in campo con il suo ennesimo sacrificio. Aveva segnato due gol, poteva sentirsi soddisfatto e risparmiare un pò di fiato. Ma al minuto 93, con una Juve ancora in sofferenza, ha difeso una palla come un leone. Ben tre giocatori dell’Empoli hanno cercato di portargliela via ma lui li ha tenuti a bada anche con un delizioso tocco di suola e poi prendendosi il fallo. E quando ha capito che con il fallo guadagnava i secondi importanti per la vittoria della squadra ha esultato come se avesse segnato un gol personale.

E non è un caso isolato ma è il suo modo di giocare. Sul cross di Rabiot e gol di Kean, Vlahovic non era in area. Il motivo? Era stato Dusan a prendere palla a centrocampo e a fare il regista per il francese.

Nonostante il suo talento per il gol è pronto a star lontano dalla porta, a tornare fino a centrocampo a prendere botte nella schiena per far salire la squadra.

Allegri ha detto che Vlahovic non è Ronaldo e concordiamo con lui perchè il portoghese ha avuto una carriera unica. Ma questo giocatore piace tanto, piace il uo talento nel segnare, piace il suo carattere. Un solo giocatore ha cambiato questa Juve che sembrava destinata a non arrivare nemmeno al quarto posto. Il nuovo 7 piace sempre di più.

All’andata con l’Empoli la Juve ha perso, prese un gol e non riuscì a segnarne. Ieri i bianconeri di gol ne hanno presi due ma la squadra di Allegri ha vinto: in campo c’era Vlahovic.

Ecco il Video:

Link