Chiellini bacia la Fascia: pronto l’addio a Nazionale e Juventus


L’Italia reagisce dopo la brutta eliminazione e va a vincere in Turchia con un tre a due firmato da Cristante e dalla doppietta di Raspadori.

Ma i riflettori vanno su Chiellini quando al minuto 76 viene sostituito e nel percorso d’uscita accarezza e bacia la Fascia di capitano, prima di passarla a Donnarumma.

Chiaro che dopo 18 anni di carriera con 116 presenze in nazionale i saluti sono alle porte.

Chiello dovrebbe esserci per l’ultima fatica, sarà a Londra il primo giugno per la finalissima tra i Campioni d’Europa azzurri e l’Argentina Campione del Sudamerica. Diciamo un piccolo Mondiale per consolarci.

Ma ai Mondiali l’Italia non ci andrà e anche questo influenza il futuro di Chiello. A questo punto può anticipatamente lasciare la Juve e volare in MLS per un campionato più tranquillo e qualche anno di stipendio in dollari.

Anche le mosse della Juve sembrano avvalorare l’ipotesi della sua partenza. preso Gatti, la Juve si è fiondata anche su Rudiger.

Chiellini è ancora un gran giocatore ma il fisico non lo aiuta e ormai le assenze dal campo sono superiori alle presenze da troppe stagioni.

Difficile per una squadra di vertice che gioca ogni tre giorni gestire una situazione simile.

Ma Chiello non ha ancora comunicato ufficialmente il suo addio al calcio in Italia.