Marotta: Siamo inca***ti, oggi si perde contro una squadra che non ha più nulla da dire


Il DS dell’inter ha rilasciato un’intervista dopo la sconfitta col Bologna. Marotta ha spiegato di non essere affatto depresso per il risultato al contrario di sentirsi inca**ato. Un Marotta quindi ancora molto carico per il proseguo del campionato e la conquista dello Scudetto.

Ha anche sottolineato “che al contrario degli anni 70 80 oggi si può perdere contro una squadra che non ha più nulla da chiedere al campionato”.

E in effetti era questa la situazione del Bologna, ormai salvo e allo stesso tempo fuori dalla lotta per l’Europa. Molti tifosi vedevano proprio nei tre ricorsi dell’inter l’obiettivo quantomeno di giocare la gara proprio quando i bolognesi non avrebbero più avuto motivazioni.

Al contrario la squadra emiliana ha onorato il campionato e ne dopo partita ha raggiunto l’ospedale di Mihajolivic per festeggiare insieme la bella vittoria.

Probabilmente era più sportivo non presentare tre ricorsi ostinandosi a chiedere la vittoria a tavolino. La gara si sarebbe dovuta giocare a gennaio ma l’Asp la bloccò perchè agli emiliani mancavano 9 10 giocatori per covid.

Anche i precedenti in merito erano stati molto chiari. Basta ricordare il Napoli che potè rigiocare la gara. per cui non c’era motivo di attendersi una finale diverso.

Purtroppo ormai i tribunali sono sempre più presenti al posto del Calcio giocato.