Lussazione alla spalla per Mkennie, tempi lunghi: e si rompe anche Akè


La Juve era partita per gli Stati Uniti lasciano a casa gli infortunati Arthur, De Sciglio, Chiesa e kaio Jorge. Ma non poteva immaginare come la situazione sarebbe peggiorata dopo solo due amichevoli.

Prima è arrivata la tegola Pogba col mistero sul rientro che potrebbe addirittura avvenire a gennaio 2023. ieri non è sceso in campo Szczesny per problemi agli adduttori, zona molto delicata.

Ma è ancor più grave quanto avvenuto al centrocampista Mckennie che ha subito una lussazione alla spalla e non potrà rientrare prima di un mese e mezzo.

Durante la gara col Real, Allegri ha sostituito Vlahovic con Akè. Ma quest’ultimo si è infortunato in campo e ha dovuto lasciare spazio a Soulè.

Continuano a questo punto i dubbi dei tifosi della Juve sui preparatori atletici della Juventus. Come sempre si parla di infortuni molto diversi e non legati alla preparazione.

Ma possibile che questi reiterati e gravi infortuni capitino sempre e solo alla Juve. Al momento ci sono già 8 giocatori al J medical e siamo ancora al calcio estivo a un mese dall’inizio del campionato son sole due gare disputate.

Numeri che difficilmente fanno pensare solo alla sfortuna perchè sono gli stessi della scorsa stagione e di quelle precedenti.