3 Ballottaggi importanti contro il Monza: Allegri deve scegliere se cambiare


Dovrebbe essere considerata una squadra materasso, una di quelle gare in cui fare una goleada ma soprattutto recuperare terreno alle rivali.

Purtroppo non è così per la Juve. Sono diversi i fattori che rendono complicata persino la sfida contro l’ultima in classifica. In primis il Monza ha cambiato allenatore e di certo giocherà sull’entusiasmo. Ma soprattutto ci sono i problemi bianconeri. Psicologicamente la Juve in questo momento è una squadra fragile che più volte è andata in vantaggio e poi è uscita sconfitta dal campo.

Fra l’altro come dice Allegri è una Juve virtuale nel senso che le mancano praticamente una decina di giocatori fra infortuni e squalifiche come quelle di Cuadrado e Milik.

Nonostante queste assenze però Allegri ha almeno tre ballottaggi da dirimere e riguardano i tre reparti.

La difesa quest’anno sta deludendo e si è mostrata poco affidabile, così potrebbe essere la volta buona per provare Gatti. Allegri dovrà decidere se schierarlo al posto di Bonucci o affidarsi all’esperienza di Bonny.

A centrocampo Allegri potrebbe riconfermare Mckennie che assicura tanta corsa anche se i piedi sembrano proprio quelli di un giocatore di football americano. Così il Mister con coraggio potrebbe dare fiducia a Fagioli.

Anche in avanti Allegri potrebbe puntare a sinistra su Kean più adatto a cercare il gol o restare su Kostic bravo nel creare cross.

Per il resto giocherà Perin in porta difeso da Bremer, Danilo e De Sciglio. Paredes in regia con Miretti a spingere e a servire Vlahovic.